L'U.N.U.C.I. Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d'Italia  si è costituita nel lontano 1926 con r.decreto-legge 9/12/1926 n. 2352 convertito nella legge 12/02/1928 n.261; con legge 24/12/1928 n.3242 ha subito un riordinamento modificato con r.decreto legge 28/09/1934 n.1697 convertito nella legge 17/12/1934 n.2137. Ai sensi dell'art. 5 del r. decreto legge 2/08/1943 n.704, l'U.N.U.C.I. è stata sottoposta alla vigilanza del Ministero della guerra.

Il primo statuto dell'U.N.U.C.I. è stato approvato  con D.P.R. 23/09/1949 n.820, modificato nel nuovo statuto con Delibera del Consiglio Nazionale dell'U.N.U.C.I. nella riunione del 23/06/1979.

Successivamente, considerato che il nuovo statuto risultava ispirato all'esperienza acquisita dall'U.N.U.C.I. nell'arco dell'ultimo trentennio  e adeguato alla mutata realtà sociale,  su proposta del Ministero della Difesa, è stato approvato il nuovo statuto, ancora vigente (D.P.R. 01/07/1981 n.735 pubblicato sulla G.U. n. 341 del 12/12/1981).

L'Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d'Italia esercita le sue funzioni per mezzo di organi centrali con sede  in Roma e con organi periferici (sezioni...) dislocati nelle varie regioni d'Italia  tra cui la Calabria  dove si trova la Sezione U.N.U.C.I. in provincia di Reggio Calabria. La sezione è stata intitolata al Capitano di Corvetta  Tommaso Gullì , Ufficiale della Marina Militare, medaglia d'oro al Valore Militare,  che operò dal 1902 al 1920.

HOME